scarpe trekking mckinley scarpe trekking in offerta scarponi trekking uomo bassi scarpe trekking uomo economiche

B01CUBJ6UG

scarpe trekking mckinley scarpe trekking in offerta scarponi trekking uomo bassi scarpe trekking uomo economiche

scarpe trekking mckinley scarpe trekking in offerta scarponi trekking uomo bassi scarpe trekking uomo economiche
  • impermeabiità - membrana aqua max
  • traspirante
scarpe trekking mckinley scarpe trekking in offerta scarponi trekking uomo bassi scarpe trekking uomo economiche scarpe trekking mckinley scarpe trekking in offerta scarponi trekking uomo bassi scarpe trekking uomo economiche

Qui, il governo ha deciso di vietare nelle emittenti radiotelevisive di Stato la trasmissione del celebre brano di  Luis Fonsi e Daddy Yankee , che nei giorni scorsi ha ottenuto l’ennesimo record con il titolo di canzone più ascoltata di sempre in streaming a livello mondiale con la bellezza di  4,6 miliardi di visualizzazioni . Il motivo della messa al bando? Secondo il governo malese il testo della canzone peccherebbe di  oscenità .

A scandalizzare il popolo malese, per la maggioranza di fede musulmana, sarebbero state appunto alcune espressioni contenute nel brano, quali ad esempio: “Voglio spogliarti lentamente con un bacio”, “E farò del tuo corpo un intero manoscritto”  o ancora “Fammi oltrepassare le tue aree di pericolo/Fino a farti urlare/Ed a farti dimenticare il tuo nome”.

A poco più di una settimana dal  grave incidente sulla pista del Sagittario di Latina , esce la prima immagine, in qualche modo rassicurante, del  campione di motociclismo Max Biaggi , ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Camillo a Roma.

A postarla, su Instagram, citando una canzone di Vasco Rossi («Stammi vicino e ogni cosa vedrai che col tempo tutto si aggiusterà») è la fidanzata del centauro romano,  la cantante  Bianca Atzei , che ha  annullato tutti i concerti  per stargli vicino. E si fa forza con una serie di hashtag all’insegna dell’ottimismo: #ioete #stammivicino #forzamax #loveyou #maiarrendersi #sperare.

L’ex compagnia di bandiera, in amministrazione straordinaria, è impegnata ora nella procedura di vendita. Secondo quanto previsto dal bando dei tre commissari straordinari (approvato dal ministero dello Sviluppo)  è possibile acquistare l’azienda tutta intera  oppure è prevista la divisione del gruppo in due parti con da un lato la parte «aviation» (aerei, flotta, direzione e manutenzione) e dall’altra la parte handling, che si occupa del carico e scarico merci e dell’assistenza a terra ai passeggeri.

È difficile dunque - secondo quanto previsto dal presente bando -  che Ryanair possa acquistare soltanto la flotta:  la gara pubblica infatti non lo permetterebbe. Oltre a Ryanair, in questa corsa sono fortemente impegnate anche Lufthansa e Easyjet, che guarderebbero esclusivamente alla parte «aviation». Anche l’ex azionista di Alitalia, Etihad, è in corsa, oltre ad alcuni fondi di investimento.

5° giorno: Gallipoli – Santa Maria di Leuca (ca. 50 km)
È il  punto più meridionale del Salento  e al tempo stesso lo spartiacque fra Mar Ionio e Adriatico:  Santa Maria di Leuca . La città è nota per la sua chiesa e i pellegrinaggi che vi si compiono, ma anche per tante ville sontuose dalle architetture bizzarre e inusuali, volute  da eccentrici  proprietari amanti del mare.

6° giorno: Santa Maria di Leuca – Otranto (ca. 52 km)
Il tour conduce  lungo la costa Sud  del Mar Adriatico, fino alla città messapica di  Otranto , incastonata in un paesaggio incantevole. La parte vecchia della città è circondata da un muro possente ed è dominata dall’imponente Castello Asburgo. Sulla strada per Otranto, si ha la possibilità di visitare la famosa  grotta Zinzulusa . Un’altra sosta consigliata a  Santa Cesarea Terme , nota per le sue cure idroterapeutiche e la fangoterapia radioattiva.

7° giorno: Otranto – Lecce (ca. 50 km)
Si prosegue lungo la costa, attraverso innumerevoli coltivazioni di ulivi fino a Lecce. Per una sosta il luogo migliore è la  spiaggia di Torre dell’Orso  circondata da rocce calcaree. A Lecce, capitale del Salento, termina il viaggio. Sarà un’ottima occasione per dedicare alcune ore alla visita della città, unica e affascinante per gli edifici e le chiese in stile barocco. Da visitare l’anfiteatro e il teatro d’epoca romana, entrambi costruiti sotto l’imperatore Augusto.